COMUNE DI VENEZIA E UNITALSI: PREMIO FESTA DI SAN MARCO

Il 25 aprile a Palazzo Ducale si terrà il Premio “Festa di San Marco”.

Il Sindaco Brugnaro con una lettera aperta ha invitato tutta la cittadinanza a segnalare le “eccellenze veneziane e metropolitane” che potrebbero meritare un riconoscimento speciale: una persona, un gruppo, un’attività economica o un’associazione del nostro territorio che si sono distinti nel corso dell’anno appena trascorso. Tutte le proposte sono state vagliate da un apposito Comitato nominato, presieduto dal sindaco, e costituito da illustri rappresentanti delle istituzioni locali.

Il compito del Comitato è stato quello di valutare le candidature secondo i criteri di merito, nel recupero delle tradizioni, nel contributo fornito alla qualità della vita sociale, culturale e sportiva, nella valorizzazione e prestigio del territorio e nell’apprezzamento tra i cittadini. La celebrazione prevede la consegna di un riconoscimento simbolico a quei cittadini ed enti che, con dedizione, hanno saputo portare prestigio alla Città con opere concrete nelle scienze, arti, industria e artigianato, lavoro, sport, scuola, sicurezza o con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico.

Con grandissimo orgoglio siamo lieti di annunciare che il Comune di Venezia ha deliberato che sarà conferito il PREMIO “FESTA DI SAN MARCO” all’UNITALSI. La Sottosezione Aziendale, commossa ed emozionata per la notizia, dichiara: “Siamo felici ed onorati di questo prestigioso riconoscimento che ci verrà consegnato il 25 Aprile a Palazzo Ducale. Il merito va a tutta la nostra Associazione che si è sempre prodigata nel servizio verso i più fragili. Grazie a tutti!”

I nostri vivissimi complimenti a tutti, siamo veramente una bella squadra!!

PARTITO IL PRIMO PELLEGRINAGGIO 2019 VERSO LOURDES PER ESSERE TESTIMONI DEL RISORTO

“La nostra stagione dei pellegrinaggi 2019 sta iniziando! Avremo ancora molto da testimoniare e molto in cui impegnarci: ma quanto più si diffonde la responsabilità e la consapevolezza che l’associazione vive del nostro impegno, della nostra unità e della concretezza della nostra testimonianza di bene, tanto più il cammino vissuto insieme si colorerà di gioia e di fraternità e l’Unitalsi saprà costruire il futuro con un “cuore giovane e attento” al bisogno di vicinanza e di speranza dei sofferenti del mondo”.(Antonio Diella, Presidente nazionale Unitalsi).

Con la consapevolezza della luce che viene dal Risorto e del messaggio che vogliamo trasmettere accompagniamo il primo pellegrinaggio della nostra stagione. Oggi con il treno della Sezione Triveneta si apre la stagione 2019 dei pellegrinaggi a Lourdes. Le Sottosezioni di Verona, Bolzano e Vicenza (Gruppo di Lugo) si apprestano a partire portando la speranza e le aspettative di molti, anche di coloro che non riusciranno a raggiungere Lourdes ma si sono raccomandati alle preghiere di ammalati, volontari e pellegrini.

Non mancherà un ricordo alla Grotta per tutte le sofferenze del nostro tempo e in modo particolare per le vittime degli attentati che nel giorno di Pasqua hanno portato dolore in alcune chiese e altri luoghi di ritrovo dello Sri Lanka.

Buon Pellegrinaggio compagnia!

Segui il 1° nostro Pellegrinaggio della Triveneta dal 21 al 28 aprile sulla GALLERIA FOTOGRAFICA o sui nostri social network facebook e instagram.

TANTI AUGURI DI BUONA PASQUA!

Accetta che Gesù Risorto entri
nella vita, accoglilo come amico, con fiducia.
Lui è la vita!

Papa Francesco

VENERDI’ SANTO 2019

L’amore non è una cosa che si può insegnare, ma è la cosa più importante da imparare.

Buon Venerdì Santo!

1° PELLEGRINAGGIO 2019: VERONA, BOLZANO, VICENZA

Ultimi preparativi prima della partenza per il Pellegrinaggio a Lourdes della Diocesi di Verona, Bolzano e un gruppo di amici di Lugo (VI).

Guidati da Mons. Giuseppe Zenti 1200 partecipanti tra treno, aereo e pullman, ricchi di entusiasmo, sono in attesa di iniziare un viaggio di emozioni e sentimenti.

Come da tradizione, il Lunedì dell’Angelo, la stazione di Verona sarà carica di gioia, fede, amicizia e collaborazione. Perché questa è l’UNITALSI: una straordinaria esperienza associativa di cammino insieme, un’amicizia che è capace di accompagnare tutti – e soprattutto chi ha maggiori difficoltà – verso il Nostro amato Santuario di Lourdes alla riscoperta della bellezza della vita e dell’amore di Dio.

Segui il 1° nostro Pellegrinaggio della Triveneta dal 21 al 28 aprile sulla GALLERIA FOTOGRAFICA o sui nostri social network facebook e instagram.

Ss PADOVA: INAUGURAZIONE DEL NUOVO SITO

Abbiamo il piacere di annunciarvi il debutto del nuovo sito della Sottosezione di PADOVA. Cliccate www.unitalsipadova.it e lasciatevi trasportare dal fresco layout e dalla grafica colorata e rinnovata che la Sottosezione ha pensato per gli amici unitalsiani.

I nostri complimenti ai volontari e a tutti quelli che hanno lavorato e lavoreranno per regalare informazioni preziose a tutti i nostri soci e simpatizzanti. Veramente un bel restyling!

Per chi volesse restare sempre aggiornato con la sottosezione non resta che rimanere sintonizzato sul sito. Oltre ad una grafica che ti prende, anche la sua struttura, che si amplia di nuove categorie e contenuti, diventa un prezioso strumento di informazione per chi ama conoscere ed approfondire l’UNITALSI e tutto quello che offre.

Tra le maggiori novità, troverete la sezione dedicata agli EVENTI, con la quale sarete sempre aggiornati sulle novità e non solo! Attraverso questo straordinario strumento di informazione, potrete condividere curiosità, articoli, pensieri e riflessioni e soprattutto informazioni importanti su tutti i PELLEGRINAGGI UNITALSI! Buona lavoro e buona visione a tutti!

NOTRE DAME DE PARIS ❤️

Notre Dame de Paris, la cattedrale che ha accolto nel 2010 il nostro Pellegrinaggio dei Bambini in Missione di Pace.

Francia, la nostra meta di Pellegrinaggi…

“La preghiera e l’amore ottengono l’impossibile” … Fratelli, amici, compagni….le nostre preghiere in questa Settimana Santa saranno dedicate a voi… VI SIAMO VICINI! ❤️ ❤️ ❤️

16 APRILE 2019, SANTA BERNADETTE SOUBIROUS

Lourdes, 7 gennaio 1844 – Nevers, 16 aprile 1879

Difficile dire qualcosa di “nuovo” su una Santa che si è già detto molto. Per la celebrità delle Apparizioni, per i milioni di visitatori che ogni anno si recano a Lourdes, per i fiumi di inchiostro che si sono scritti sulla sua personalità e vita e soprattutto per tutto l’amore e tutte le parole che noi unitalsiani ogni anno dedichiamo a Lei. Bernadette è la nostra Santa, la nostra fonte di ispirazione, la nostra via verso Lourdes.

San Bernadette nacque il 7 gennaio del 1844 da una famiglia povera ma amorevole, i Soubirous. Viveva in una casina che era un vecchio carcere, la cui aria malsana causò a san Bernadette l’asma. Era cagionevole e analfabeta ma anche una fervente credente che recitava il Rosario e che si adoperava per aiutare la famiglia, lavorando come pastorella presso una famiglia a Bartès. L’11 febbraio del 1858 san Bernadette era fuori da Lourdes con la sorella Toinette e una amica per raccogliere legna da ardere: nei pressi della “Grotta di Massabielle”, mentre le altre due guadarono il freddo fiume Gave, vide una Signora da lei descritta come bella, di bianco vestita con una cinta blu, due rose dorate ai piedi ed un Rosario tra le mani. Ella invitò la ragazza a tornare sul luogo della grotta per quindici giorni. Fu così che per Bernadette iniziarono le apparizioni della Signora che il 25 marzo 1858 rivelò il suo nome “Io sono l’Immacolata Concezione”.

Il clamore portò san Bernadette a rifugiarsi a Nevers nella “Scuola-Ospizio delle Suore della Carità”, per poi diventare suora: in convento continuò a seguire le vicende di Lourdes e la nascita del Santuario, ma nello stesso tempo si adoperò come ricamatrice, sagrestana e infermiera, nonostante la salute cagionevole che, aggravata da una tubercolosi ossea, la portò a morire a soli 35 anni il giorno 16 aprile 1879. Il corpo di san Bernadette riposa a Nevers, in una teca di vetro, nel “Convento di Saint Gilard”, e fu santificata da Pio XI nel 1933. 

Quest’anno ricorre il 175° anniversario della nascita e il 140° anniversario della nascita in cielo della piccola pastorella di Lourdes. Il Santuario di Lourdes ha dedicato l’anno 2019 proprio a Lei per riscoprire le Sue virtù. Siamo nell’anno giubilare, seguiamo il cammino con Bernadette, il cammino del Vangelo e della vera vita.

Buon 16 aprile a tutti!

SETTIMANA SANTA, BUONA DOMENICA DELLE PALME

Domenica delle PALME. Inizio della Settimana Santa. Gesù entra in Gerusalemme acclamato dalla folla che lo accoglie come un re, sventolando rami di palma. Anche noi accorriamo per salutare il nostro re. Egli arriva umilmente, sul dorso di un asinello, un re servitore e non dominatore. Sarà presto cacciato dalla città e giustiziato. Sapremo dov’è il vero cammino dell’umanità che Egli ci traccia? Gesù ci sollecita a cercare il successo dell’amore, non nel potere. La nostra amata Maria “la piccola serva” ci guiderà.

La Settimana Santa è il più importante periodo liturgico dell’anno, un momento ricco di appuntamenti e particolarmente intenso a livello spirituale. Il culmine della Settimana Santa sarà il Triduo pasquale, che inizia il giovedì Santo e termina nella domenica di Pasqua. È questo il tempo nel quale la Chiesa celebra gli eventi del Mistero pasquale di Gesù Cristo e, come Papa Francesco ha ricordato, è anche il periodo in cui ogni cristiano è invitato a meditare sull’Amore di Dio e sulla sua Misericordia. Viviamo a pieno questa settimana, il Signore ci aiuterà a viverla con grazia.

Partecipiamo con intensità a questi giorni che culminano nella Pasqua di passione, morte e risurrezione. Per scoprire che ci toccano da vicino, perché tutti abbiamo bisogno di speranza. Proviamo a pensare alla nostra stessa vita, spesso prigioniera della fatica e della rassegnazione, della stanchezza e della disillusione, della sofferenza e del dolore. Ebbene, il Cristo risorto ci invita ad alzare lo sguardo, a scoprire che la luce c’è ancora, a ritrovare coraggio e speranza, a credere nella forza dell’amore e nei miracoli che la grazia di Dio può fare. Per ciascuno di noi.

Buon inizio, BUONA DOMENICA delle PALME!

PERCHE’ PARTIRE CON NOI PER LOURDES?

“Qualsiasi cosa vi dica, fatela”

PERCHE’ dovremmo mai intraprendere un viaggio verso Lourdes? PERCHE’ dovremmo ritornarci dopo anni e anni di servizio? PERCHE’ mai dovremmo perdere il nostro tempo per chiedere qualcosa sotto una grotta che in un tempo era poco più di una discarica?
La risposta non sta nel PERCHE’, ma nel sapersi fidare ad essere presi per mano in questo viaggio. E’ una mano che unisce chi ci precede e chi ci segue subito dopo… è un valore che trasmettiamo a noi stessi ed altri… è una testimonianza di vita d’esperienza d’amore.

Vivila, non perdere un’altra occasione. Date Pellegrinaggi 2019