Santa Messa alla Grotta di Lourdes – Sabato 4 aprile 2020

Sabato 4 aprile 2020 alle ore 08:30 verrà celebrata la Santa Messa presso la Grotta di Lourdes e sarà trasmessa da TV2000 (canale 28).

Uniamoci tutti spiritualmente sotto lo sguardo della nostra Madre Maria.

LOURDES CI ASPETTA, IL SALUS CI ACCOGLIERA’

In questi giorni difficili a causa del COVID-19 ringraziamo il Signore che ci regala ogni giorno speranza e la forza di andare avanti. Andare avanti perchè #tuttoandràbene e ben presto potremmo ritornare a trovare la nostra amata MARIA.

Lourdes nel suo silenzio ci sta aspettando e noi unitalsiani uniti nella preghiera nel nostro cuore pensiamo a Lourdes e al nostro ritorno.

Anche se i pellegrinaggi sono sospesi, il nostro orizzonte è fisso alla nostra seconda casa e non possiamo fare a meno di lavorare. Detto fatto l’UNITALSI TRIVENETA ha deciso di investire di colore e di nuovo il SALUS. In questi giorni, infatti, sono arrivati a Lourdes nuove stoviglie per il SELF e cinque divani per il salone-bar per rendere più accogliente e caldo i nostri luoghi dove trascorriamo felici momenti di aggregazione.

Al nostro prossimo arrivo saremo accolti da una ventata di novità che ci farà sentire ancora di più a casa nostra. Come dice sempre il Presidente Nazionale Antonio Diella: Per noi, per l’Unitalsi e per tanta gente che soffre Lourdes è e sempre sarà la nostra casa.”

PREGARE INSIEME UNISCE

Nel 1519 un incendio, nella notte, distrugge completamente una Chiesa in Via del Corso, a Roma, intitolata a San Marcello. Il mattino seguente l’intero edificio è ridotto in macerie ma fra le rovine emerge integro il crocifisso dell’altare maggiore, ai piedi del quale arde ancora una piccola lampada ad olio. Tre anni dopo l’incendio, Roma viene colpita dalla “Grande Peste”. Il popolo porta il crocifisso in processione, riuscendo a vincere anche i divieti delle autorità, comprensibilmente preoccupate per il diffondersi del contagio. Il crocifisso viene prelevato e portato per le vie di Roma verso la basilica di San Pietro. La processione dura per 16 giorni: dal 4 al 20 agosto del 1522. Man mano che si procede, la peste dà segni di regressione, e dunque ogni quartiere cerca di trattenere il crocifisso il più a lungo possibile. Al termine, al momento del rientro in chiesa, la peste è del tutto cessata. Questa è la storia.
Veniamo ai giorni nostri…. e’ di questi giorni la foto apparsa ovunque di Papa Francesco che si reca a piedi nella Chiesa di via del Corso per pregare ai piedi del Crocefisso. Un pellegrinaggio solitario che commuove e scuote gli animi del Mondo intero. QUEL CROCEFISSO MIRACOLOSO HA LASCIATO LA CHIESA DI SAN MARCELLO PER ESSERE IN PIAZZA SAN PIETRO PER LA PREGHIERA DI OGGI 27 MARZO ALLE 18.

Il Santo Padre concederà l’indulgenza plenaria a tutto il mondo e, si legge in una nota della sala stampa della Santa Sede, in questo tempo di emergenza per l’umanità, inviterà i cattolici a unirsi spiritualmente in preghiera con lui.
Uniamoci alla preghiera del Papa adesso.
Chi non lo sa fare stia pure in silenzio. Il desiderio di pregare e’ già preghiera.
Ma chi lo sa fare e non ha mai smesso di farlo, che preghi ancora più forte!!
E che arrivi davvero da qualche parte questa preghiera….
Forza❤

APPUNTAMENTO IMPORTANTE

Papa Francesco ha annunciato che domani venerdì 27 marzo 2020, alle ore 18:00, da piazza San Pietro, completamente vuota, esporrà il Santissimo Sacramento e sarà impartita a tutto il mondo la benedizione “urbi et orbi” a cui sarà annessa la possibilità di ricevere l’indulgenza plenaria.
Domani quindi, a quell’ora, fermiamoci e uniamoci tutti in preghiera 🙏

LA SOLENNITA’ dell’ ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE

Oggi è una giornata importante: la solennità dell annunciazione del Signore! Anche noi siamo annunciatori della nascita del Signore nel cuore e nella vita di ogni uomo, anche noi diciamo “eccomi” come Maria !

25 E 27 MARZO: PAPA FRANCESCO CI INVITA A VIVERE DUE APPUNTAMENTI

Il Santo Padre invita anche noi insieme a tutti i fedeli a vivere  due appuntamenti importanti:

  • il 25 marzo tutti i cristiani di tutte le confessioni religiose sono invitati a pregare il Padre nostro alle ore 12.00 in una comunione universale di preghiera;
  • il 27 marzo alle ore 18.oo il Papa impartirà l’indulgenza plenaria dal Sagrato della Basilica di San Pietro per benedire l’Italia e il mondo. A disposizione il Decreto della Penitenzieria Apostolica circa la concessione di speciali indulgenze ai fedeli nell’attuale istruzione di pandemia: Bollettino sala stampa della Santa Sede

RECITA CON NOI

NOVENA DI PREGHIERA INSIEME

Da questa sera, mercoledì 17 marzo, inizia la Novena di preghiera per fermare questa pandemia: uniamoci tutti insieme e preghiamo uniti nell’ amore del buon Dio 🙏🏻
Verrà trasmessa in diretta alle ore 20:00 su Tv2000.

INSIEME SI PUO’!

clicca Qui!
https://youtu.be/febirHUzX9I

“La fonte di Lourdes zampilla Speranza”

Un messaggio di speranza da don Marco Cappellari, vice assistete spirituale dell’Unitalsi Sezione Triveneta.

SOSPESA LA GIORNATA NAZIONALE. E’ TEMPO DELLA SPERANZA, DELLA VICINANZA E DELL’ATTENZIONE

Cari amici unitalsiani,
il momento particolare che il nostro Paese sta vivendo, e alcune zone di esso con gravi difficoltà, ci coinvolge direttamente non solo come cittadini ma anche come associazione. In questo tempo dove tutti siamo sollecitati a ridurre le occasioni di incontro e di vicinanza fisica nel rispetto delle indicazioni delle autorità governative e sanitarie, nel tentativo di contenere e rallentare la diffusione del virus e di tutelare in particolare la popolazione più debole e tutta quella fascia di nostri soci più anziani, sempre pronti ad adempiere agli impegni associativi, abbiamo deciso di sospendere la celebrazione della Giornata Nazionale 2020, la cui nuova data di celebrazione sarà fissata appena possibile.

Nelle nostre Sottosezioni sarà possibile fin da ora concretizzare il nostro amore e SOSTEGNO per l’associazione. Sono già disponibili nelle sedi piantine e le bottiglie di olio. In questo modo la consegna non comporterà assolutamente assembramenti, gazebo e altro, ma ci consentirà localmente di raggiungere, nella massima sicurezza e individualmente, le persone e le famiglie a noi vicine, i nostri sostenitori, i nostri amici, ai quali la piantina potrà essere offerta in attesa di riprogrammare la giornata. SOSTENIAMOCI!

L’Unitalsi continua il suo cammino, la sua missione di carità: tantissimi volontari sono impegnati per dare assistenza, sostegno e incoraggiamento agli anziani, agli ammalati, alle persone più fragili e sole. Incomincia per noi un tempo diverso, il tempo di ridare parola alla speranza, il tempo della vicinanza, il tempo dell’attenzione maggiore a chi è solo, ai rapporti interpersonali.

Incomincia per noi il tempo della fiducia reciproca, in cui mantenere fermo il carisma associativo e saldo il timone sulla fraternità, riscoprendo la bellezza di essere associazione e Chiesa che cammina a fianco degli ammalati, cuore e fulcro dei nostri pellegrinaggi e del nostro essere. Incomincia per noi il tempo speciale della preghiera in cui approfondire , il tempo in cui pregare per affidare la nostra vita a Chi è speranza che non delude.

Incomincia insomma per noi il tempo di reimparare l’essenziale del nostro cuore, ciò per cui vale la pena vivere davvero: l’esperienza di Gesù Cristo, della fede e della comunione.

Restiamo forti, restiamo uniti, restiamo nella preghiera!