MINGHI in concerto

Rovigo

                Anche in una piccola Sottosezione come la nostra si prova, a volte, il desiderio di fare qualcosa di eccezionale per rafforzare tra noi soci il senso di appartenenza all’Associazione e soprattutto per farla maggiormente conoscere agli altri. 

               E’ stata questa la motivazione che ci ha fatto intraprendere un cammino difficile, inusuale e, inizialmente, da alcuni non condiviso: organizzare  un  concerto nel nostro “Teatro Sociale” vanto della città  e trampolino di lancio di Beniamino Gigli, Maria Callas e Katia Ricciarelli. La scelta dell’Artista non è stata casuale, ma motivata da considerazioni ben precise:

–         l’amicizia che lega AMEDEO MINGHI ad un nostro infaticabile barelliere che ci ha permesso  di contattarlo e di averlo nella nostra città;

–         l’indiscussa professionalità e notorietà dell’Artista;

–         la sua partecipazione, nel 2009, al Pellegrinaggio nazionale Unitalsiano a Lourdes.

               Amedeo Minghi si è esibito nel concerto-recital “DI CANZONE IN CANZONE”, uno spettacolo fatto di musica, di successi conosciuti ed inediti, di monologhi, di video e di balletti che hanno creato in sala entusiasmo e commozione.

             Momenti di particolare intensità sono stati raggiunti quando Minghi ha parlato e cantato di Gerusalemme come di un luogo dove si respira un’aria unica e dove ci si dovrebbe recare più volte nella vita e quando ha raccontato il suo emozionante incontro con Giovanni Paolo II° da cui è scaturita la canzone “Un uomo venuto da lontano”.

            Simpatici intermezzi sono stati i due balletti su coreografie di Alfonso Paganini, la canzone “Il gatto mascherato” cantata da Filippo Zilio di Bassano e un improvvisato duetto del musicista con Aurora, una bambina Down da sempre sua ammiratrice e salita in palco per offrirgli un mazzo di fiori.

            Tutta la serata è stata magica:

– per la presenza in teatro dei nostri Amici in difficoltà: anche quelli in carrozzina hanno potuto assistere allo spettacolo grazie all’aiuto di Sorelle e Barellieri

– per la musica di Minghi, un grande e toccante viaggio intorno alle ragioni del  cuore

– per la commozione e il coinvolgimento del numerosissimo pubblico, che ha avuto un’occasione unica per conoscere la nostra Associazione ed il nostro Personale, presente in  “divisa”

– per il risultato economico raggiunto, andato oltre ogni più rosea previsione

– per la constatazione che anche condividere un eccezionale momento musicale fa famiglia e allarga il cuore.

            Sapere poi che la presenza di ognuno di noi è stata e sarà di aiuto ai nostri amici in difficoltà ci ha gratificato ed ha reso la serata ancor più indimenticabile, come indimenticabile è la musica di Minghi.

            E’ stata una serata unica che ha coinvolto tutta la famiglia unitalsiana, preziosa ed importante anche in una piccola sottosezione come è quella di Rovigo.

I commenti sono chiusi.