XXVII Giornata Mondiale del Malato – 11 febbraio 2019

«Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date» (Mt 10,8). Queste sono le parole pronunciate da Gesù quando inviò gli apostoli a diffondere il Vangelo, affinché il suo Regno si propagasse attraverso gesti di amore gratuito.

La Giornata mondiale del malato è una ricorrenza della Chiesa cattolica romana. Fu istituita il 13 maggio 1992 da papa Giovanni Paolo II.
A partire dall’11 febbraio 1993, la memoria liturgica della Madonna di Lourdes ha assunto anche il carattere di “momento speciale di preghiera e di condivisione, di offerta della sofferenza” .

papa Giovanni Paolo II era stato diagnosticata la malattia di Parkinson già nel 1991, la sua condizione di malato è stata divulgata solo più tardi, ed è significativo che abbia deciso di creare una Giornata mondiale del malato, un solo anno dopo la diagnosi. Il papa aveva scritto molto sul tema della sofferenza e credeva che era molto più di un processo salvifica e redentrice per mezzo di Cristo, come ha indicato nella sua lettera apostolica Salvifici Doloris. La festa della Vergine di Lourdes è stata scelta perché molti pellegrini e visitatori a Lourdes hanno riferito di essere stati guariti per intercessione della Beata Vergine.

L’11 febbraio è anche l’anniversario della prima apparizione di Maria a Bernadette Soubirous e in questo giorno della solennità della Madonna di Lourdes, quest’anno, per la ventisettesima edizione, Papa Francesco pubblica un messaggio nel quale esorta tutte le donne e gli uomini di buona volontà ad un rinnovato impegno al servizio di coloro che soffrono.

In occasione della Giornata molte sono le parrocchie che ricordano e festeggiano l’11 febbraio con la Santa Messe e la preghiera. Per chi non sarà a Lourdes non mancheranno di sicuro le occasione per una preghiera e un momento di servizio e amore partecipando in Comunità.

Questa voce è stata pubblicata in HOME. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.